ART. 1 – Iscrizione Imprese

Le Imprese per iscriversi alla EDILCASSA devono sottoscrivere, su apposito modulo, una dichiarazione di adesione al C.C.N.L. A.N.I.E.M.-F.L.C. e all’accordo regionale vigenti, nonché allo Statuto ed al Regolamento della EDILCASSA con formale impegno di osservare integralmente gli obblighi e di assumersi i relativi oneri.

Analoga dichiarazione dovrà essere sottoscritta anche dai lavoratori che si avvalgono dei servizi della EDILCASSA.

ART. 2 – Invio denunce mensili

Le Imprese devono presentare mensilmente la denuncia nominativa dei lavoratori occupati, da redigersi su appositi moduli che la EDILCASSA invierà preventivamente ai datori di lavoro.

La denuncia deve contenere, oltre gli altri dati richiesti, nome, cognome, data di nascita e indirizzo del lavoratore, nonché la sua qualifica ed il numero di ore del lavoro ordinario effettivamente prestato nel mese.

La denuncia deve essere inviata alla EDILCASSA, entro il ventesimo giorno dalla scadenza del mensile di paga cui si riferisce, accompagnata dall’attestazione dell’avvenuto versamento degli importi dovuti per accantonamenti e contributi come da successivo art. 4.

ART. 3 – Modalità di versamento

I versamenti vanno effettuati o su c/c bancario intestato alla EDILCASSA presso la Unicredit Banca di Roma o mediante il c/c postale.

Non sono consentite altre modalità di versamento.

ART. 4 – Quote versate

I versamenti da effettuare alla EDILCASSA sono costituiti:

  1. dalla quota di accantonamento che rappresenta l’importo totale per ferie, festività e gratifica natalizia, stabilita a norma dell’art. 19 del C.C.N.L. vigente e fissata attualmente nella misura del 18% degli elementi della retribuzione di cui alla successiva lettera b), di cui accantonato il 14,20 %.
  2. dal contributo di funzionamento EDILCASSA stabilito nella misura del 3,15% da calcolarsi sui seguenti elementi retributivi: paga base + indennità territoriale di settore + indennità di contingenza. Tale contributo è a carico del datore di lavoro per il 2,65% e a carico del lavoratore per il rimanente 0,50;
  3. dal contributo, per il premio di anzianità professionale edile stabilito nella misura del 4,70% da calcolarsi sugli elementi retributivi indicati sotto le precedente lettera b);
  4. dalle quote di servizio sindacale dovute a norma di contratto nella misura complessiva dell’1,66% degli elementi retributivi indicati sotto le precedente lettera b) di cui lo 0,83% a carico del datore di lavoro ed il rimanente 0,83% a carico del lavoratore;
  5. dal contributo scuola edile stabilito nella misura del 1,00% degli elementi retributivi indicati sotto la precedente lettera b).
  6. dal contributo “Sicurezza” pari al 0,75%.

Le imprese che versano nei tempi regolamentari e denunciano almeno 160 ore lavorative per ciascun lavoratore nel mese di riferimento, hanno diritto ad una decontribuzione pari al 1,60%.

ART. 5 – Liquidazione accantonamenti

Nel mese di luglio e nel mese di dicembre la EDILCASSA liquiderà in favore dei lavoratori iscritti gli importi accantonati per ferie. festività e gratifica natalizia rispettivamente per periodi 1 ottobre-31 marzo e 1 aprile-30 settembre.

ART. 6 – Interessi moratori

L’impresa che non effettua i versamenti entro il termine di cui all’art. 2, è tenuta a corrispondere, all’atto del versamento, un interesse di mora pari a quello praticato dall’I.N.P.S. e legato a quello adottato dalla Banca Centrale Europea

ART. 7 – Pratiche ingiuntive

Nei caso di omissione del versamento degli accantonamenti e contributi dovuti per uno o più periodi di paga, l’EDILCASSA d’ufficio, alle date del 5 novembre e 5 maggio immediatamente successive alle scadenze dell’ultimo mese riguardante il semestre da liquidare, segnala all’Ispettorato dei Lavoro, i nominativi delle Imprese inadempienti e provvede ad iniziare le pratiche di ricorso al decreto ingiuntivo nei confronti delle imprese stesse.

ART. 8 – Liquidazione anticipata quote

La liquidazione anticipata delle quote accantonate è consentita solo nei seguenti casi:

  1. passaggio dell’iscritto alle dipendenze di un datore di lavoro che esercita un’attività diversa da quella edile ed affine;
  2. passaggio dell’iscritto alle dipendenze di un datore di lavoro che pur esercitando un’attività edile aderisce ad un’altra cassa;
  3. espatrio dell’iscritto;
  4. cessazione dell’attività dell’iscritto per invalidità o vecchiaia;
  5. morte dell’iscritto.

ART. 9 – Erogazione premi

Le condizioni, i termini le modalità per la maturazione e l’erogazione del premio di professionalità edile e del premio feriale verranno stabilite dalle organizzazioni territoriali aderenti alla Associazione e Federazione Nazionali stipulanti il C.C.N.L.
Dalle stesse Organizzazioni verrà, altresì stabilita la disciplina delle prestazioni dell’EDILCASSA in caso dl malattia, infortunio o malattia professionale del lavoratore.

ART. 10 – Pagamento servizi

Al termine di ogni semestre l’EDILCASSA ripartirà, a norma di contratto, fra le Organizzazioni nazionali e territoriali dei datori di lavoro e dei lavoratori gli importi riscossi a titolo di quote per servizi sindacali.

ART. 11 – Erogazione prestazioni

Con regolamentazione a parte verrà disciplinata la erogazione delle prestazioni assistenziali e l’attuazione delle iniziative di carattere economico, morale e culturale di cui all’art. 5 dello Statuto.